Menu
Biglietteria

C’è il corallo nel Mediterraneo?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

I coralli appartengono alla grande famiglia degli Cnidaria, che comprende gli invertebrati marini che hanno cellule urticanti come le meduse, le gorgonie e gli anemoni di mare.
I coralli non vivono solo nei mari tropicali. Sotto il nome di corallo, troviamo diverse specie, alcune delle quali vivono nel Mediterraneo. In particolare il famoso corallo rosso, quello il cui scheletro è usato per fare magnifici gioielli.

I coralli vivono da soli o in colonie. Si fa una distinzione tra coralli duri (Scleractinians), che includono i coralli che costruiscono la barriera corallina, e coralli molli, che non hanno uno scheletro. Entrambe le categorie si trovano nel Mediterraneo.

Corallo rosso

Il corallo rosso (Corallium rubrum) è riconoscibile per il colore rosso vivo del suo scheletro, che contrasta con i piccoli polipi bianchi che agitano instancabilmente i loro tentacoli.

Si trova specificamente nel Mar Mediterraneo e nell’Atlantico occidentale (dal sud del Portogallo a Capo Verde) dove vive generalmente attaccato al soffitto delle grotte o sui drop-off. Cresce molto lentamente, pochi millimetri all’anno.

È il suo colore brillante, che mantiene la sua brillantezza anche fuori dall’acqua, che ha fatto la sua reputazione e gli ha fatto guadagnare l’uso nella fabbricazione di gioielli o nella creazione di oggetti.
Pesantemente pescato, con metodi distruttivi, è quasi scomparso. La sua pesca è ora regolata e strettamente monitorata, ma è ancora molto ambita dai pescatori.

Cadute di coralligeno

Queste grandi strutture si trovano tra i 30 e i 100 metri sott’acqua. Le specie fisse come gorgonie, spugne o coralli neri catturano particelle e microrganismi nelle correnti per nutrirsi. Questi animali, che hanno scheletri calcarei, silicei o cornei, partecipano alla costruzione e al consolidamento della calata.

Coralli solitari nel Mediterraneo

Ci sono diverse specie di coralli solitari nel Mediterraneo con nomi particolarmente evocativi come il corallo giallo dal grazioso nome di ranuncolo, i denti di maiale (specie Balanophyllia) o i denti di cane (specie Caryophyllia). Vivono attaccati alle rocce dalla superficie fino a quasi 1000 metri per alcune specie. Di dimensioni variabili da pochi centimetri di diametro a 2-4 centimetri di altezza, alcuni come il Pigtooth hanno tentacoli piuttosto corti, mentre i coralli Dogtooth sono riconoscibili per i loro lunghi e numerosi tentacoli che terminano in un piccolo pulsante che si gonfia e si sgonfia.

Coralli che costruiscono la barriera corallina

Nel Mediterraneo, ci sono coralli duri simili ai costruttori delle scogliere tropicali: i cladocoralli che si possono trovare in forma di “patate” che possono raggiungere un diametro di circa 50 centimetri. La loro forma dipende molto dalla profondità in cui si trovano, dalla luce e dalle correnti.

Coralli molli

Ci sono anche coralli molli (senza scheletro calcareo) che possono essere scambiati per animali marini. Alcuni sono coloniali e formano stuoie sulle rocce mentre altri sono solitari.

Leggi di più: 

Perché il corallo diventa bianco?
Principiante
Cos’è il corallo?
Principiante
Cosa sta facendo Monaco per il corallo?
Confermato
Cos’è un’area marina protetta?
Confermato
Come si riproducono i coralli?
Confermato
Quali sono le soluzioni per salvare i coralli?
Principiante
Qual è il ruolo del corallo?
Confermato