L'Unione Europea autorizza l'immissione sul mercato per il consumo umano del verme giallo,
una buona notizia per il pianeta.

15 Luglio 2021
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Era già possibile alimentare i pesci negli allevamenti di acquacoltura e gli animali domestici con proteine provenienti da larve di insetti, come la mosca soldato nera Hermetia illucens. Il coleottero Tenebrio molitor (o meglio la sua larva) è il primo insetto ad ottenere il via libera europeo per il consumo umano.

Gli alimenti a base di insetti, considerati finora come ” prodotti di nicchia “, offrono una soluzione promettente alle sfide di sostenibilità dell’industria alimentare. Gli insetti sono un’alternativa alla farina di soia o di piccoli pesci marini di cui hanno bisogno i nostri allevamenti (maiali, pollame, pesci), prodotti con un immenso impatto ecologico. La coltivazione della soia è responsabile della deforestazione, dell’inquinamento (pesticidi) e del declino della biodiversità. La pesca industriale ha un impatto sulle catene alimentari dell’oceano e i predatori marini non hanno più accesso a queste risorse vitali.

La crescita della popolazione e il miglioramento degli standard di vita continueranno a portare a un considerevole fabbisogno proteico, con un rischio massimo per gli ecosistemi globali che sono già molto fragili a causa dell’intensificazione dei bisogni di acqua e terra che generano sempre più emissioni di gas serra.

Gli insetti nutriti con i co-prodotti dell’agricoltura vegetale creano proteine, oli (alternativi all’olio di soia o di cocco) e fertilizzanti agricoli, con risorse minime e in un modello praticamente a “zero rifiuti”, nulla si perde ! Un modello di buona scuola di economia circolare.

Se implementato correttamente, questo modello di business può aiutare a combattere il cambiamento climatico, preservare le risorse marine e rendere l’oceano più resiliente. Non c’è dubbio che queste nuove misure dell’Unione Europea stimoleranno questo mercato, che è destinato a svilupparsi fortemente, proprio come il mercato delle alghe, un altro settore in rapida crescita.

LEGGI ANCHE