Coalizione globale per la biodiversità

L'Istituto Oceanografico, primo membro ufficiale

Una decisione internazionale sui rifiuti

In occasione della Giornata Mondiale della Natura, il 3 marzo 2020, il Commissario Europeo per l’Ambiente, gli Oceani e la Pesca, Virginijus Sinkevicius ha lanciato una nuova Coalizione Globale della Biodiversità al Museo Oceanografico. Sostenuta da Inger Andersen, direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente, la cerimonia è stata conclusa da S.A.S. il Principe Alberto II di Monaco.

La forza degli acquari

Questa cerimonia è stata un’occasione per evidenziare il successo del Acquari del mondo pronti a cambiare per battere l’inquinamento da plastica“, lanciato nel 2017 e al quale hanno partecipato 212 acquari di 41 paesi diversi per aumentare la consapevolezza dei rifiuti marini in tutto il mondo!

28 settembre 2020: l'Istituto di Oceanografia diventa il primo membro ufficiale della Coalizione

Con questa campagna di comunicazione, la Commissione europea chiede una maggiore azione per proteggere la biodiversità, invitando parchi nazionali, acquari, giardini botanici, zoo, centri di ricerca, musei scientifici e musei di storia naturale hanno unito le loro forze per aumentare la consapevolezza del pubblico sulla crisi della natura.

Oggi, 28 settembre 2020, l’Istituto Oceanografico di Monaco è orgoglioso di annunciare che è il primo membro ufficiale della Coalizione Globale “Unite for Biodiversity”, aggiungendo la sua voce alle 16 organizzazioni e associazioni che già sostengono la Coalizione e chiamare i loro membri in tutto il mondo.

In occasione della Giornata Mondiale della Natura, il 3 marzo 2020, il Commissario Europeo per l’Ambiente, Virginijus Sinkevicius ha lanciato una nuova Coalizione Globale della Biodiversità al Museo Oceanografico.

Con questa campagna di comunicazione, la Commissione europea chiede un’azione maggiore per proteggere la biodiversità, invitando i parchi nazionali, gli acquari, i giardini botanici, gli zoo, i centri di ricerca, i musei scientifici e i musei di storia naturale a unire le forze per sensibilizzare il pubblico sulla crisi della natura.

Oggi, l’Istituto Oceanografico di Monaco è orgoglioso di annunciare che è il primo membro ufficiale della Coalizione Globale “Unite for Biodiversity”, aggiungendo la sua voce alle 16 organizzazioni e associazioni che già sostengono la carta della Coalizione e fanno appello ai loro membri in tutto il mondo.

Un appello congiunto per i mari puliti

Alla luce dei numerosi impatti sull’ambiente marino causati dall’uso eccessivo della plastica in tutto il mondo, la Commissione europea invita tutti i parchi nazionali, gli acquari, i giardini botanici, gli zoo, i musei scientifici e i musei di storia naturale a unire le forze e a intensificare i loro sforzi per aumentare la consapevolezza della necessità di proteggere la biodiversità. L’Istituto Oceanografico di Monaco è la prima istituzione ad unirsi a questa coalizione globale.

Photo de groupe - Lancement coalition mondiale pour la biodiversité - 3 mars 2020 © M. Dagnino - Institut océanographique de Monaco.

Uniti per la biodiversità

Inger Andersen annuncia che il 2020 sarà dedicato alla protezione degli oceani e ci porta a sostenere la biodiversità marina con l’hashtag #UnitedforBiodiversity.

Un messaggio per il futuro

Virginijus Sinkevicius ha sottolineato l’importanza di proteggere e preservare gli oceani del mondo per la futura salute umana e la lotta contro il cambiamento climatico.

Virginijus Sinkevičius, Commissaire européen à l'environnement, aux océans et à la pêche
Discours de Virginijus Sinkevičius, Virginijus Sinkevičius, Commissaire européen à l'environnement, aux océans et à la pêche

Se vogliamo creare un accordo che salvi la natura, allora abbiamo bisogno che il pubblico guidi il cambiamento politico che ci porta lì. Le persone di tutto il mondo dovranno sostenere i nostri sforzi per fare del 2020 il Super Anno della Natura.

Inger Andersen, Directrice Exécutive du PNUE

Cambia il tuo rapporto con la plastica!

Infine, è stata presentata una campagna della Commissione Europea che mira a sensibilizzare sull’uso eccessivo della plastica e sulle alternative disponibili per limitare questo uso dannoso: “Sei pronto a cambiare il tuo rapporto con la plastica?

Vedi anche